LIBERATI DAI COMPORTAMENTI NEGATIVI


Liberati da comportamenti negativi legati a inadeguatezza, noia, inquietudine, tristezza e crea la tua forza

 

“come l’uomo immagina di essere così sarà, perché egli è ciò che immagina di essere” Paracelso.

Life Coach - Coaching per l'autorealizzazioneEsistono tantissime persone che si sentono cronicamente stanche, avvilite, tristi, malinconiche, incomprese, ansiose, arrabbiate, tese, insignificanti o che hanno paura di entrare in contatto con gli altri o che pur stando con gli altri si sentono tremendamente sole e senza amore. A volte alcuni di questi individui possono anche accumulare risentimento nei confronti di chi li circonda, accusandoli di non far nulla per loro, di non aiutarli a superare i propri problemi, di non aiutarli ad andare dove sognerebbero di andare. Può capitare che una persona inizi a nutrire rabbia verso i propri genitori, colpevolizzandoli per non avergli dato quello che altri invece, hanno avuto, incolpandoli dei propri malesseri o specificatamente dei propri insuccessi, del proprio aspetto fisico, della propria mancanza di istruzione, di carriera, di soldi, di vivacità, di affetto, ect ect. Questi individui sanno di non star bene dove sono e nonostante ciò non vanno dove vogliono e non fanno ciò che vogliono, ma continuano a soffrire senza sapere cosa fare, senza capire come trovare la forza per cambiare, senza comprendere cosa freni veramente la loro evoluzione. Si adattano a sopravvivere trasformando a volte inconsciamente i loro malesseri in manie, riportando i propri fallimenti ad un’unica fonte: il passato. Ma esiste un modo per uscire da questa tortuosa e districata situazione? Avete pensato perché e come è potuto accadere? Come hanno fatto tutti questi elementi a combaciare così bene, fino a diventare una tempesta perfetta?

Vorrei fare un esempio con una storia vera, accaduta anni fa al mio amico Roberto. Dopo molte esperienze lavorative, Roberto aveva accumulato un piccolo gruzzoletto che gli sarebbe servito per fare quello che aveva sempre sognato nella vita: viaggiare. Così, circa 20 anni fa decise di partire, per esplorare tutta l’Europa. In verità, dopo un mese di vagabondaggio, dovette fermarsi in Inghilterra, perché le risorse economiche erano finite. “Cosa posso fare?”, pensò il mio amico e senza perdersi d’ animo, concluse subito: “troverò un lavoro, sono eclettico e non mi ci vorrà molto”. Roberto era un positivo di natura, e non valutò propriamente di essere in un paese con una lingua che non parlava bene e con uno stile di vita diverso. Nessuno dei tentativi andò a buon fine. In un pomeriggio d’estate mentre attraversava una piazza di Londra piena di persone si sentì inutile dentro il rumore della gente, dentro lo scorrere del traffico, dentro i colori dei negozi sul marciapiede. Si spostò in disparte nell’angolo più isolato della piazza e non riuscì a trattenere le lacrime. Roberto non voleva tornare a casa con quella bruciatura, con quel sogno evaporato. Aveva scommesso con tutti i suoi amici che avrebbe svoltato e che nuovi orizzonti gli si sarebbero aperti. La sera con gli occhi fissi al soffitto, cominciò a reagire, a riflettere: Chi era veramente, quali erano le sue capacità, quale era il suo coraggio, quali erano le sue paure? Pensò fino a che ebbe chiaro cosa era stato fino ad allora e cosa voleva dalla vita. Il mattino dopo deciso a non mollare i propri sogni, partì da quello che aveva imparato a scuola ( l’istituto d’arte) e munito di tavola da disegno e gessetto, occupò uno di quei posti al parco, dove si fanno le “caricature” agli stranieri. Fece ritorno a casa dopo qualche mese con qualche soldo in tasca e più chiarezza con se stesso. Con questo esempio sono a chiedervi quanta autostima avete di voi, quanto sapete veramente chi siete e quanto volete saperlo davvero. Bagnarsi nel fiume con la testa non è la stessa cosa che metterci solo una mano.

Life Coach - Coaching per l'autorealizzazioneAgire vuol dire fare, procedere adesso e non rimandare, attivarsi per tirar fuori il coraggio e l’amore per se stessi. Tutto ciò che siamo è incomprensibile anche a noi stessi, fino a che non vinciamo la paura. Di una cosa siamo certi, abbiamo attaccato al nostro corpo una testa pensante che se usata bene ci distinguerà. Un passato può averci macchiato indelebilmente, sciupato il presente, ma quel che è peggio, può consegnarci a un futuro triste se non correremo ai ripari. L’autostima e la giusta comprensione della storia individuale, di tutto il patchwork (emozioni, sentimenti, valori, esperienze) che ognuno di noi si porta dentro, è la chiave di volta per uscire dalle emozioni negative e per condurre la propria vita alla soddisfazione e all’auto-affermazione, proprio come Roberto. Senza un buon livello di autostima e di passione non si può vivere una vita piena e soddisfacente. Impariamo come aumentare queste componenti importantissime della nostra vita e apprendiamo il metodo coaching sull’interpretazione degli avvenimenti e sui dialoghi interiori . Conoscere e saper mantenere la propria forza, la propria passione a un livello alto è indispensabile per affermarsi e vivere meglio con noi stessi.