Le sei chiavi per sviluppare il coraggio


coraggio

Cos’è il coraggio?

Viene definito fin dall’antichità come una forza, una fermezza d’animo indispensabile per governare la vita, per affrontarla e sopportarla.

E’ un bene prezioso per l’uomo e come tale deve essere conservato e sviluppato durante tutta l’esistenza.

E’ un valore e una virtù

.

E’ una virtù perché è un attitudine e un’ abilità che si può apprendere e sviluppare: ci suggestiona nel rapporto con il mondo, ci aiuta a vedere la realtà, ci aiuta a concretizzare un equilibrio.

E’ un valore perché è un modello di comportamento da salvaguardare.

Nella nostra società

Possiamo utilizzare il coraggio come il più importante fattore di sviluppo personale per tre aree:

cor

Sociale: il coraggio serve a capire l’ambiente in cui si vive, a conquistare i propri spazi, ad affermare la propria identità nel gruppo, a vedere i problemi nella propria interezza e ad essere in grado di cavarsela.

Economica: il coraggio facilita e rende più efficace la resa delle proprie azioni e quindi la stabilità delle proprie posizioni economiche.

Culturale: l’elasticità mentale, principale fattore di crescita e sviluppo è il frutto di un approccio culturale improntato all’espansione, alla capacità di prendere iniziative e di applicare strategie nel comportamento (quindi al coraggio di osare).

Le 6 chiavi per aumentare il coraggio sono basate su una disciplina, su una operatività effettiva che andremo a spiegare passo passo.

Le Finestre motivazionali

wind

Per applicare le 6 chiavi noi necessitiamo di due importanti finestre motivazionali. Quando dentro di noi sentiamo dei dubbi, proviamo apatia o insoddisfazione rileggiamo le due finestre e cerchiamo di utilizzare le 6 chiavi.

Prima finestra: la mancanza di coraggio può danneggiare completamente la nostra vita e privarla delle sue soddisfazioni più significative.

Seconda finestra: l’abitudine è il principale fattore di infelicità e anche il principale demolitore del coraggio (il comportamento abitudinario è una sorta di inerzia. Ci spinge a non cambiare le nostre scelte, una volta che ci abbiano dato un risultato sufficiente. Purtroppo non si cresce mai oltre la sufficienza).

Sviluppa il coraggio

numeri

  1. Credi nell’esistenza di un fine supremo nella vita
  2. Partecipa alla forza dell’universo
  3. Unisci il cuore e il pensiero
  4. Prendi iniziative autonome e mettile in pratica
  5. Affronta il pericolo un passo per volta
  6. Vivi con gli altri e non chiuderti nell’individualismo
  7. Comportati come se fossi una persona coraggiosa

 

 

Prima chiave

Anche se la nostra vita quotidiana è piena di utensili tecnologici e il nostro linguaggio e il nostro modo di ragionare poggiano sulla scienza, la vita esce da questo ordine pratico e se vi poniamo attenzione possiamo ritrovare segni, nei semplici fatti quotidiani, che hanno un significato ben preciso. Molti uomini di scienza, da Pitagora ad Einstein hanno pensato che al creatore sia piaciuto e piaccia lasciare nell’universo delle tracce segrete, identificabili in simboli o in numeri (serie e ripetizioni). C’è sempre una spiegazione vera e ultima delle cose e non fa bene smettere di crederlo. Continuiamo a osservare la realtà con sensibilità e a correlare quello che ci succede, ponendo attenzione alle metafore che si manifestano con gli eventi. Sentiamoci parte di un fine positivo, superiore alla nostra vita individuale. E’ da questi pensieri che deve propagare il primo livello di coraggio, quello più confortante e rassicurante.

Seconda chiave

Concentriamoci sul concetto che non siamo isolati, deboli e senza significato. Prendiamo per esempio l’aria che continuamente esaliamo e inaliamo. Tutta l’aria che ci circonda e che entra ed esce dai nostri polmoni, è aria già respirata dai nostri avi prima di noi e dalle piante e dagli animali che hanno popolato il nostro pianeta milioni di anni fa. E’ un’ aria formata da atomi indistruttibili, mescolati e spostati sulla terra da tempeste e correnti. E’ un’ aria girata sull’asse di rotazione terrestre e intorno al sole. Quest’aria ci ricorda che il forziere più intimo della nostra vita è quello stesso atomo che fa parte dell’universo e racchiude la nostra potenza in un legame inscindibile con le forze del cosmo. L’infinitamente piccolo della nostra materia è uguale all’infinitamente grande del cosmo. I nostri elettroni roteano intorno ai loro soli nucleari così come le galassie nell’universo girano intorno al loro sole. Il secondo livello di coraggio, quello più propulsivo, ci deriva dalla consapevolezza della grande forza che è dentro ognuno di noi.

Terza chiave

Unisci il cuore e il pensiero. Questo livello è più difficile da raggiungere e richiede una pulizia del cuore da passioni negative e distruttive (odio, gelosia, insicurezza, avidità, rimorso, ect ect) che invalidano il nostro coraggio. Il cuore va nutrito da passioni espansive e da fiducia in sé e negli altri. Accettare le proprie debolezze, i propri insuccessi, le proprie zone d’ombre ci consacra alla vita come esseri vivi e partecipi. Capire di avere il diritto di avere un posto nel mondo tutto per noi, nonostante i nostri sbagli e le nostre insoddisfazioni aumenta il nostro coraggio. Si diventa soggetti attivi della nostra esistenza solo se ci accettiamo e rischiamo nei rapporti con gli altri e con gli eventi.

Quarta chiave

Diventa autonomo e fai delle scelte. Comincia dalle piccole cose e sali avanti fino alle cose più importanti. Parti dal modo di scendere dal letto tutte le mattine, fino al tipo di lavoro che vuoi fare. Non avere paura a prendere una strada precisa, Abituati a scegliere un’alternativa e a perseguirla senza mollare tutto ai primi dubbi. Evita però di programmare tutta la tua vita e di chiuderti in ruoli rigidi. I ruoli possono rovinarti e ammazzare creatività e coraggio. Se compare il senso di vuoto e senti la tua vita chiusa in frammenti, in sezioni di te, in copioni preimpostati è l’ora di dire basta. L’immagine unitaria di te, libera da preimpostazioni, da condizionamenti, aumenta il coraggio.

Quinta chiave

Tutte le volte che pensiamo di essere di fronte ad un pericolo abbiamo la stessa reazione: proviamo paura. Per aumentare il coraggio bisogna smettere di demonizzare l’altro o di crederlo più potente di quello che realmente è. All’interno di ognuno di noi esiste una parte sacra e inviolabile agli altri. Una parte che ognuno di noi custodisce gelosamente, fatta di ricordi e emozioni messe insieme nel tempo. E’ quel nocciolo duro di amore e fiducia che si è costruito grazie alle persone e agli eventi belli e appaganti che ci sono capitati. E’ quell’insieme di sensazioni provate fin da piccoli, che ci hanno insegnato ad amarci e a credere in noi stessi, qualunque cosa accada. Questa parte di noi ci dona la forza di superare il logorio del tempo e i rischi. Non dimenticarla mai e usala per affrontare il pericolo un passo alla volta senza farti trascinare nel baratro.

Sesta chiave

Smettila di padroneggiare tutto. Non usare allenamenti eccessivi in palestra e non ossessionarti con la chirurgia plastica. Mantenere il corpo snello e tonico, mantenere la bellezza a tutti i costi ti dà l’illusione di essere più forte e di poter controllare la vita? Pensi di diventare completamente indipendente dagli altri e di fronteggiare meglio pericoli e minacce? Il mito dell’autosufficienza e del controllo di sé nasconde un grave trabocchetto. Tutto ciò che ti sfugge o sembra sfuggirti di mano, l’inaspettato, l’inusuale, ti farà tremendamente paura. Solo le relazioni forti che hai costruito nel tempo e l’ ammissione che il futuro non è mai chiaro né completamente programmabile possono aumentare considerevolmente e in modo permanente il tuo coraggio. Nessuno è mai completamente autosufficiente e la vita è una scommessa che va giocata con gli altri e insieme agli altri. La solidarietà, la stima e l’unione con gli altri sono i fattori determinanti per l’ accrescimento del coraggio.

Settima chiave

Immagina di essere la persona che desideri diventare. Chiudi gli occhi e pensa di essere una persona sicura di sé, volitiva e determinata. Assapora la sensazione che ne consegue. Pensa a come cambierebbe la tua vita se fossi quella persona. Cosa si prova ad essere coraggiosi? Se la sensazione ti piace sappi che puoi prolungarla quanto desideri. Come fare a diventarlo? Ciò che conta è l’allenamento. Comportati come se lo fossi e agire con coraggio sarà sempre più facile e automatico.

corbb

logomcpiccolo