Hygge: i suggerimenti danesi per vivere felici.


662ccfb0a8fc64303e7bf368fb769643

Sempre più spesso nell’ultimo periodo ci si imbatte nella parola hygge, un termine danese che celerebbe in sé il segreto per vivere felici. Ma cosa significa hygge?

Una traduzione letteraria del termine non esiste, hygge – che si pronuncia hoo-ga – indicherebbe un senso di intimità, leggerezza e calore che aiuta a vivere meglio.

Non a caso questo termine nasce in Danimarca, riconfermatasi nel 2016 il Paese più felice del mondo nella classifica del World Happiness Report (stilata dalla Sustainable Development Solutions Network) mentre l’Italia è in cinquantesima posizione.

Una classifica che prende dunque in considerazione lo stile di vita dei cittadini, la possibilità di accedere agevolmente ai servizi pubblici, alle cure mediche, all’istruzione, di trascorrere al meglio il proprio tempo libero e di vivere in un ambiente sano.

Ma veniamo al fulcro di questo articolo:

è possibile esportare il lifestyle danese e la sua idea di felicità?

Sebbene la vita in Italia sia molto lontana dall’idilliaco modello danese, l’idea alla base del termine hygge si focalizza intorno alle cose semplici, quotidiane, spesso relegate all’interno dell’ambiente domestico. E’ quindi possibile estrapolare da questa filosofia di pensiero alcuni suggerimenti che tutti possono applicare senza troppo sforzo, provando così ad essere più felici!


living-accessories-on-sofa

Ecco i suggerimenti che noi di Murena Coaching abbiamo selezionato per voi:

1. Creare in casa degli angoli accoglienti. Il primo consiglio non è difficile da mettere in atto. A prescindere dal tipo di arredamento che avete in casa, dovreste riuscire senza grandi spese o fatiche a creare un angolo accogliente, un piccolo rifugio in cui trascorrere i pomeriggi invernali, magari con una tazza calda tra le mani. Come, vi chiederete? Qualche cuscino dai colori pastello, delle candele profumate, un filo di lucine bianche, un morbido e folto tappeto…piccoli accorgimenti che trasformeranno la vostra casa in un bozzolo pronto ad avvolgervi nel suo calore.

2. Realizzare qualcosa con le proprie mani. Un altro suggerimento in linea con l’hygge riguarda l’idea di prendersi del tempo tranquillo, in cui dedicarsi a qualcosa che ci fa stare bene, magari realizzandolo homemade. Preparare una cenetta con ingredienti biologici, realizzare una sciarpa con i ferri, sfornare dei biscotti insieme ai vostri bambini o pitturare dei quadretti di tela da appendere in salotto, il tutto con una musica di sottofondo e senza fretta. Non vi sembrano delle idee semplici e bellissime?

3. Condividere del tempo con le persone che ami. Questo probabilmente è qualcosa che molti di voi già fanno o cercano di fare. Spesso però, presi dal tran tran quotidiano, dalla stanchezza, dal poco tempo a disposizione, anche i momenti con gli amici e i familiari diminuiscono o si riducono a qualche aperitivo frettoloso o al consumo dei pasti, magari con la televisione accesa. I danesi, invece, ci ricordano quanto sia importante concentrarsi sulla qualità del tempo trascorso insieme, creare delle serate in compagnia delle persone a cui teniamo, in un’atmosfera calda e accogliente. Come? Camino acceso,  giochi di società, qualcosa di buono da stuzzicare e voilà!

8843_matador_familie_family2

4. Godere pienamente di ogni stagione. Spesso i mesi freddi vengono visti come una stagione ‘morta’ in cui non si fa nulla, o al massimo ci si rifugia dentro i centri commerciali. I danesi ci dimostrano quanto sia importante godere di ogni stagione in modo pieno. L’autunno e l’inverno, infatti, regalano atmosfere uniche permettendo di godere pienamente della nostra casa: leggere un bel libro, sorseggiare una tisana, sfornare un dolce da gustare in compagnia, trascorrere le serate avvolti in una morbida coperta, una candela accesa sulla finestra e la pioggia che picchietta sui vetri, magari progettando il prossimo viaggio o le ferie estive. Allo stesso tempo la primavera e l’estate ci invitano a vivere pienamente dei doni della natura: grigliate in giardino, picnic al parco, gite in bicicletta, lunghe passeggiate. Basta solo scoprire la magia che si cela in ogni stagione.

5. Ridurre l’uso dei social. Infine, l’ultimo suggerimento che abbiamo attinto dal metodo danese è forse il più prezioso: ridurre l’uso dei social e godere dei momenti che la vita reale ci regala. Purtroppo negli ultimi anni la virtualità ha iniziato ad occupare una grossa porzione della nostra vita. Ma un mondo astratto, privo degli sguardi, degli abbracci, dell’inflessione della voce, può davvero regalare la felicità? Secondo i danesi la risposta è no! E allora prendete le distanze dai social, almeno in alcuni momenti della giornata, quelli che condividete con i vostri cari. Spegnete lo smartphone e sollevate lo sguardo, imparate a guardare le persone negli occhi, a soffermarvi sul colore del cielo e a godere davvero della compagnia altrui.

Il metodo hygge potrebbe sembrarvi banale ma posso assicurarvi che la vita migliora sempre partendo dalle piccole cose, che poi sono quelle in grado di regalarci grandi momenti di felicità!

logomcpiccolo